LA BIBLIOTECA CENTRALE DELL'ACCADEMIA BULGARA DELLE SCIENZ

HOME   LETTERE FOTOGRAFIE ARTICOLI TRADUZIONI/BRUTTA COPIA BIOGRAFIA BIBLIOGRAFIA PREMI E ATTESTATI SCRITTO SU SALVINI    
       
 


BIOGRAFIA

Luigi Salvini (1911-1957) è filologo, specialista in una serie di letterature e lingue europee, traduttore da più di 20 lingue (soprattutto da sloveno, serbo, croato, ucraino, russo, bulgaro, cèco, polacco, ungherese, finlandese, estone, lettone, lituano e rumeno), parla correntemente unaltra dozzina di lingue.

Il bulgaro è la prima lingua slava che studia e che lo attira verso slavistica. A giudicare tanto dalla carriera accademica, quanto dal numero di libri in bulgaro nella sua biblioteca (sugli 800 volumi), questo è anche il suo debole. Appena sedicenne Salvini compie il suo primo viaggio in Bulgaria come premio in seguito alla vittoria di un concorso nazionale organizzato dal Ministero Italiano dellIstruzione. Pubblica, a 19 anni, il suo primo libro con traduzioni dal bulgaro, una raccolta di 33 canti popolari bulgari (Canti popolari). Il libro è dedicato ad Olga Miletić-Balabanova, assistente di Enrico Damiani, del quale anche Salvini è studente, nellinsegnamento di lingua bulgara presso lUniversità di Roma.

Nel 1930 Salvini inizia a collaborare con un grande numero di riviste e in due anni pubblica più di 30 recensioni e articoli di tematica relativa alla letteratura ed alla cultura bulgara. Allinizio degli anni 30 visita per la seconda volta la Bulgaria e da allora datano le sue conoscenze con scrittori e filologi bulgari. Collabora con periodici, tra i quali Listopad e Zlatorog.

Nel 1933 si laurea con lode in Lingua e Letteratura Bulgara presso luniversità La Sapienza di Roma. La sua tesi La letteratura bulgara dalla Liberazione alla Prima Guerra Mondiale (1878-1912) è pubblicata come un libro a parte edito dall'Istituto per l'Europa Orientale (nel 1936). Lanno seguente esce la raccolta di racconti di J. Jovkov Scibil. (Prima di Salvini era stato tradotto solo il racconto Teste di eroi da Benedetto del Re e pubblicato ne Le vie dellOriente). Nel 1939 esce lantologia successiva alla cui preparazione partecipa anche Salvini lui è il vero editor e curatore del tutto: essa comprende 20 racconti di scrittori bulgari (Narratori bulgari). Nello stesso anno lerudito diventa membro aggiunto dellUnione degli scrittori bulgari.

La quasi totale mancanza di libri tradotti, pubblicati negli anni 40, non significa per niente che Salvini si sia ritirato dallattività traduttoria. Allora su giornali e riviste italiane sono pubblicate traduzioni di poesie di Nikolaj Liliev, Pejo Javorov e Nikola Furnadžiev, ma anche di Svetoslav Minkov, Nikola Dančov, Elin Pelin, Ivan Šišmanov e Damian Kalfov.

Subito dopo il conseguimento della laurea (nel 1933), Salvini parte per la Finlandia. Lavora come lettore di italiano presso lUniversità di Helsinki e di Turku. In una sua lettera da là a Damiani confessa che lallontanamento dal mondo slavo lo fa soffrire. Subito dopo il suo ritorno è chiamato a dirigere il Dipartimento di Filologia Slava, Ugrofinnica e Baltica presso lIstituto Orientale dellUniversità di Napoli.
Nel 1941 diventa libero docente di slavistica presso la Sapienza di Roma. Nel 1953, dopo la morte di Damiani, presiede la Cattedra di Lingua e Letteratura Bulgara a Roma.

Malgrado i numerosi problemi, il peggioramento della salute, le attenzioni per i cinque figli e linteresse per diverse culture, Salvini non dimentica mai la Bulgaria. Il suo interesse non si esprime soltanto attraverso la composizione di una moltitudine di articoli, prefazioni ed annotazioni. Infatti dalla corrispondenza nel suo archivio emerge chiaramente che è considerato a tutti gli effetti amico della Bulgaria, ma anche che non cè scrittore bulgaro che sia rimasto al di fuori dellambito della sua attenzione.


    

OPERE, TRADUZIONI E REDAZIONI DI LUIGI SALVINI SULLA LETTERATURA BULGARA

. , 1937/9, , 1937/9, . 416-424 ( . . 316-324).

Aleksandăr Hagihristov, La nuora (), intr. e trad. Luigi Salvini, A.I.B., Roma 1957, 87 p.

Antologia della lirica bulgara (vol. primo), trad. Luigi Salvini, A.I.B., Roma 1960, 151 p.

Canti popolari bulgari, trad. Luigi Salvini, intord. Enrico Damiani, (Poesia popolare indoeuropea III), Anonima Romana Editoriale, Roma 1930, 70p.

Canti popolari bulgari, trad. Luigi Salvini, intr. Ivan Petkanov, A.I.B., Roma 1958, 135 p.

Emilijan Stanev, Una tranquilla sera ( ), tred. e cura Luigi Salvini, Universale economica, Milano 1951, 71 p.

Geo Milev, Settembre (), trad. Luigi Salvini, pref. Nikolaj Doncev, ill. Renato Guttuso, A.I.B., Roma 1958, 37 p.

Georgi Karaslavov, La nuora di Jurtalan (), trad. e introd. Luigi Salvini, A.I.B., Roma 1959, 326 p.

Hristo Botev, Brani e liriche, trad. e introd. Luigi Salvini, Note Nikolaj Dončev, A.I.B., Roma 1959, 144 p.

Jordan Jovkov, Scibil. Antologia, trad., introd. e cura Luigi Salvini, RISON, Napoli 1937, 210 p.

La letteratura bulgara dalla Liberazione alla Prima guerra balcanica (1878-1912). Roma, 1936.

La prosa bulgara moderna. In: Narratori bulgari, Roma, 1939.

Narratori bulgari. ( di P.Todorov e altri 19 racconti di autori diversi). A cura di Luigi Salvini, trad. Enrico Damiani, V.Zincone, R.Weiss, E.Lapenna,IRCE, Stelle dellOrsa Scrittori stranieri Roma 1939, XXVI, 294 p.

Nikola Furnadžiev, Nozze. Liriche, trad. Luigi Salvini, Mistrale, Roma 1941.

Profilo di Jovkov In: Jordan Jovkov, Balkan Racconti, cura e trad. Cicita Saccà, pref. Luigi Salvini, disegni originali Zdravka Konstantinova Taceva, A.I.B., Crucci, Roma 1961, 7-16.

Spirito della moderna poesi bulgara In: Antologia della lirica bulgara (vol. secondo), trad. Cicita Saccà, Enrico Damiani, Lavinia Borriero Picchio, pref. Luigi Salvini, A.I.B., Roma 1960, 9-12.

Stefan Kostov, Lonorevole Golemanov (), versione dalloriginale. Libero adattamento e prefazione di Luigi Salvini, ed. Maia, Siena 1957, 106 p.

 

BIBLIOGRAFIA SCELTA PER LUIGI SALVINI COME BULGARISTA

Di Sora, Daniela. Luigi Salvini bulgarista. In: Luigi Salvini. Studioso ed interprete di literature e culture dEuropa. A cura di G. DellAgata, Pisa 2000, 3541

, . Luigi Salvini La Letteratura bulgara dalla lieraztone prima guerra balcanica. , 1936, . 7, . 927-929.

, . . : XX , .2008, . 464

, . . : , . 1978, . 180 199

, . . . : . . . 1981.

Dontchev, Nikolai. Luigi Salvini et la littérature bulgare. Obzor, 1972/1, pp 63-68.

, . . . 1981, . 1, . 63-69.

, . . , 1982, 421-427.

, . . , 1931/ 1, . 59.

Matarazzo, Maria Cristina. Luidgi Salvini Bulgarista, Tesi di laurea discussa nellanno accademico 1990-1991 presso la Università di Pisa (relatore Giuseppe DellAgata).

***



, . . : - . . 1988, . 84-85

, . . : - . . 1988, . 166 172

, . . . , 1930/ 3, . 326-327

, . . . . . 2005/ 1, . 45 - 55.